Pizza senza glutine

La pizza, il peggior incubo che per anni ha fatto da padrone nella mia cucina! Quell’odore, quell’impasto tanto morbido  elastico e profumato di lievito, quella croccantezza così equilibrata e quel sapore semplice eppure unico, impossibile ricreare tutto ciò in una cucina senza glutine. IMPOSSIBILE. Si, ci si può avvicinare, ma chi non ha mai dato almeno un morso a una pizza originale non potrà mai capire quello che intendo, io sono una schifosa lo ammetto, l’ho assaggiata e vi dico che siamo parecchio lontani o almeno, questo era quello che sostenevo!  Non conto neanche più le volte che ho preso la ricetta per fare la pizza senza glutine, ora da un sito, ora da un libro, ora da un amico celiaco, ora fatta senza seguire nessuna ricetta specifica, macché ….i risultati sempre osceni o anche disgustosi e io che ogni volta andavo su tutte le furie  perché me la prendevo con quelli che mi dicevano ” fai questa ricetta, vedrai che buona! ” si certo come no…..mangiala tu ! Tiri la pasta per stenderla e ti si sgretola in mano , la cuoci, vedi un bell’aspetto da dietro il vetro del forno e poi, quando la tagli ti accorgi che dentro è cruda e i bordi sono bruciati o peggio che è dura come un mattone, buona solo per farci il tiro al piattello ! Maledizione sono una schiappa, una maledetta schiappa, un disastro, non so fare neanche una pizza come si deve mi dicevo…sarà colpa della mia incapacità se a loro viene bene e a me no? sarà che questa farina fa schifo? sarà che gli altri si accontentano e io no?  Ma va va…..all’inferno la pizza, preferisco niente piuttosto che un surrogato! Poi qualche giorno fa, mentre mi trovavo a sbirciare sul sito di “paneangeli” vedo  una ricetta per pizza senza glutine come tante altre e ancora una volta vengo sorpresa dal desiderio di  provare anche quella tanto mi dico, una sconfitta in più una in meno…. e invece no, non vi dico lo stupore nel vederla lievitare in quel modo, non vi dico la contentezza di aver potuto mangiare quella pizza la sera stessa…una pizza,  con la P maiuscola, l’avevo trovata finalmente ! non so dirvi se la riuscita di questa pizza sia dovuta  alle dosi di quella ricetta o alla farina che da poco sto sperimentando, comunque per me, questa sarà e resterà sempre  la migliore, basta ho deciso 🙂 !

foto 4

Con queste dosi me ne sono venute 2 (una l’ho mangiata e una l’ho congelata già stesa e scondita)

foto-20

INGREDIENTI

450g di farina ( Revolution )

1 bustina di lievito Mastro Fornaio di Paneangeli

10g di zucchero ( 2 cucchiaini )

1 cucchiaino colmo di sale

2 cucchiai di olio d’oliva

300g di acqua tiepida ( 37/40° )

PROCEDIMENTO

***POTETE FARE QUESTO IMPASTO A MANO O CON UN IMPASTATRICE***

Setacciare la farina in un contenitore largo, mescolarvi il lievito

praticare una buca nel centro e versare lo zucchero e l’olio

amalgamare il tutto con l’aiuto di una forchetta, aggiungervi un po alla volta l’acqua tiepida e il sale

ora lavorare l’impasto sul piano del tavolo leggermente infarinato (mi raccomando di usare la farina di riso, toglie l’umidità)

allargatelo con i pugni chiusi, riavvolgetelo e soprattutto sbattetelo letteralmente sul tavolo fino ad assorbimento del liquido. Se serve spolverate sempre con un velo di farina di riso

Una volta ottenuto un panetto liscio e morbido rimettetelo nella terrina leggermente infarinata, copritelo con un canovaccio bagnato e strizzato e fatelo lievitare per 40/50 minuti nel forno spento con solo la luce accesa.

foto 1foto 2 Finita la lievitazione, spianate la pizza dell’altezza desiderata (anche sottile come un foglio se volete, non si romperà)

condite a piacere e cuocete la pizza per 15/20 minuti nella parte media del forno (preriscaldato)

(Se mettete la mozzarella, ricordatevi di cospargerla negli ultimi 5/10minuti di cottura)

Nel forno elettrico a 250° /ventilato a 240° /gas (nella parte alta) a 250°

            comunque controllatene sempre la cottura !

La pizza che vedete in foto l’ho cotta nel forno elettrico, in genere però la cuocio nel forno G3 Ferrari, viene strepitosa !

4 pensieri su “Pizza senza glutine

  1. Ciao, a me l’impasto resta molto appiccicoso dopo averlo lavorato con l’impastatrice e devo aggiungere molta farina! Sbaglio qualcosa? Se poi la lascio lievitare un pó di più va bene lo stesso?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...